Visione e Missione

La VISIONE DELL’ISMed: “per un Mediterraneo di pace e prosperità”

L’ISMed s’ispira ad una Visione di un Mediterraneo di pace e prosperità, basata sui valori che accomunano i Paesi dell’area.
Nasce dall’idea che il Mediterraneo può essere un’opportunità di crescita e sviluppo sia per i paesi più ricchi della sponda nord che per quelli della sponda sud e dalla consapevolezza che la ricerca scientifica è lo strumento per concretizzare queste opportunità.

La MISSIONE DELL’ISMed

La missione dell’Istituto di Studi sul Mediterraneo (ISMed) è identificare e analizzare le dinamiche dei processi di crescita e sviluppo socio-economico dei paesi dell’area Mediterranea. Attraverso un approccio fortemente interdisciplinare e di lungo periodo, la ricerca dell’ISMed si concentra su temi specifici quali lo studio delle migrazioni, l’energia e l’ambiente, la natura dei processi di sviluppo economico e sociale, la logistica e i trasporti, lo sviluppo urbano, lo sviluppo delle infrastrutture di rete e la diffusione delle tecnologie in ambiti socio-economici e culturali, il patrimonio artistico e culturale.
L’attività di ricerca non ha solo finalità meramente scientifiche e accademiche ma ha anche intenti informativi e divulgativi.
Lo scopo ultimo dell’ISMed è quello di fornire teorie interpretative dei fenomeni, proiezioni sui possibili scenari futuri e indirizzi di policy che possano essere di supporto a interventi mirati per ridurre gli squilibri e stimolare la crescita dell’area.

ISSM

Un secolo di migrazioni in Italia (1920-2020)
Ciclo di sei video lezioni
organizzate dal CNR-ISMed e da Biblioteche di Roma

Seconda video lezione: Gli anni del fascismo
Stefano Gallo

Dal 7 aprile 2020 ore 12:00 sul canale YouTube CNR-ISMed

Le immagini dei giorni scorsi delle file di persone a Villa San Giovanni in attesa di imbarcarsi per la Sicilia ci raccontano in fin dei conti la realtà della mobilità interna italiana, dove si registrano ancora grandi flussi di mobilità da sud a nord, le cui dinamiche sono molto complesse e continuano ad essere determinanti per l'economia del nostro Paese.

Smart working e Relationship Management:

come cambiano le dinamiche relazionali nelle organizzazioni?

di Tommasina Pianese

I limiti alla circolazione nei porti al tempo delle epidemie

Per combattere le malattie epidemiche oltre alle cure é indispensabile ricorrere a misure di sicurezza, prevenzione e quarantena per la circolazione terrestre e marittima. Ma come si controllano i porti? Come si accerta la provenienza della nave? Su quali basi si prescrive un obbligo di quarantena?

Prosegue la nuova rubrica Lezioni di Scienza del CNR sul canale Scienza&Tecnica dell'Ansa.
Ogni settimana, ricercatori del CNR ragionano su temi di attualità in un breve talk di 15 minuti.

Paola Avallone, direttore CNR ISMed, propone una lezione dal titolo:
Perché è importante studiare anche i documenti storici di natura contabile?

Coronavirus, peste, epidemie: il governo delle emergenze sanitarie

L'11 marzo 2020 l'Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato che il COVID-19 è una pandemia: siamo di fronte a un'emergenza che richiede misure severe, le quali coinvolgono paesi, istituzioni, singoli cittadini. 

comunicato stampa n. 53 del 28 marzo 2020

Numero 45587 per le terapie innovative

La Lega B lancia la raccolta fondi per la ricerca sul Coronavirus del CNR

Balata (Lega B), Inguscio (CNR) e Laporta (Inspra): “Vinciamo insieme questa battaglia”

Prosegue la nuova rubrica Lezioni di Scienza del CNR sul canale Scienza&Tecnica dell'Ansa.
Ogni settimana, ricercatori del CNR ragionano su temi di attualità in un breve talk di 15 minuti.

Michele Colucci, ricercatore CNR ISMed, propone una lezione dal titolo:
Breve storia dell'immigrazione straniera in Italia dal 1945 a oggi.

Un secolo di migrazioni in Italia (1920-2020)

Ciclo di sei video lezioni
organizzate dal CNR-ISMed e da Biblioteche di Roma
Ogni martedì sul canale YouTube del CNR-ISMed
dal 31 marzo ore 12:00

 

 

Prima video lezione: Le conseguenze prima guerra mondiale
Michele Colucci

E' stato pubblicato il volume:

Disiecta Membra
Frammenti di statuaria bronzea di età romana del Museo Civico di Catania

di Stefania Pafumi

 

Attività

L'ISMed svolge, promuove e coordina attività di ricerca con obiettivi di eccellenza in ambito nazionale e internazionale, finalizzate all'ampliamento delle conoscenze nel settore delle scienze umane, individuati nel quadro della cooperazione ed integrazione europea e della collaborazione con le università e con altri soggetti sia pubblici sia privati. Svolge attività di comunicazione e promozione della ricerca, curando la diffusione dei relativi risultati economici e sociali all'interno del Paese. Collabora con la regione e le amministrazioni locali, al fine di promuovere attraverso iniziative di ricerca congiunte lo sviluppo delle specifiche realtà produttive del territorio.

Progetti

Progetti

In questa sezione viene evidenziato il contributo scientifico dei diversi gruppi di ricerca dell’Ente attraverso lo svolgimento di progetti e sottoprogetti, realizzati con fondi interni o finanziamenti esterni.

Convegni

Convegni

L'ISMed, al fine di favorire lo scambio di informazioni e il trasferimento dei risultati delle ricerche, organizza periodicamente convegni e giornate di studio. Un archivio con le principali relazioni in slides o video è disponibile alle pagine degli eventi.

Seminari

Seminari

L'ISMed organizza periodicamente seminari specialistici che, focalizzando l'attenzione su un singolo argomento, favoriscono l'arricchimento della professionalità dei partecipanti con il trasferimento di saperi scientifici legati alle ricerche in corso.

Pubblicazioni

Pubblicazioni

La produzione scientifica del personale d'istituto è suddivisa seguendo le tipologie stabilite nella piattaforma informatica People del CNR.

Terza missione

Terza missione

L’Istituto svolge un ruolo importante in molte attività di terza missione, quali la divulgazione dei risultati della ricerca scientifica al grande pubblico, la partecipazione in comitati e consulte, l’attività di formazione anche nei percorsi di alternanza scuola-lavoro e l’attività di supporto alle aziende.

Biblioteca

Biblioteca

Il patrimonio librario dell'Istituto di Studi sul Mediterraneo è composto da circa dodicimila volumi che compongono una raccolta specialistica a carattere socio-economico.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.