Visione e Missione

La VISIONE DELL’ISMed: “per un Mediterraneo di pace e prosperità”

L’ISMed s’ispira ad una Visione di un Mediterraneo di pace e prosperità, basata sui valori che accomunano i Paesi dell’area.
Nasce dall’idea che il Mediterraneo può essere un’opportunità di crescita e sviluppo sia per i paesi più ricchi della sponda nord che per quelli della sponda sud e dalla consapevolezza che la ricerca scientifica è lo strumento per concretizzare queste opportunità.

La MISSIONE DELL’ISMed

La missione dell’Istituto di Studi sul Mediterraneo (ISMed) è identificare e analizzare le dinamiche dei processi di crescita e sviluppo socio-economico dei paesi dell’area Mediterranea. Attraverso un approccio fortemente interdisciplinare e di lungo periodo, la ricerca dell’ISMed si concentra su temi specifici quali lo studio delle migrazioni, l’energia e l’ambiente, la natura dei processi di sviluppo economico e sociale, la logistica e i trasporti, lo sviluppo urbano, lo sviluppo delle infrastrutture di rete e la diffusione delle tecnologie in ambiti socio-economici e culturali, il patrimonio artistico e culturale.
L’attività di ricerca non ha solo finalità meramente scientifiche e accademiche ma ha anche intenti informativi e divulgativi.
Lo scopo ultimo dell’ISMed è quello di fornire teorie interpretative dei fenomeni, proiezioni sui possibili scenari futuri e indirizzi di policy che possano essere di supporto a interventi mirati per ridurre gli squilibri e stimolare la crescita dell’area.

ISSM

Seminario (in presenza e online)

Presentazione di un programma di Microcredito sociale e di Servizi integrati di adozione sociale per l'inclusione finanziaria e la prevenzione dell'usura: condivisione di buone prassi tra gli Enti gestori del Fondo MEF ex Art. 15 L. 108/96

VILLA TIBERIADE, Via Prota 83, Torre Annunziata

22 Ottobre 2020
Ore 9:40-12:50

SMART WORKING: come gestire i conflitti e superare le tensioni con i colleghi in remoto?

Nel corso del 2020 la necessità di contenere la pandemia di Covid-19 e limitare i contagi nei luoghi di lavoro ha costretto molte organizzazioni pubbliche e private all'adozione dello smart working.
La sperimentazione ha dimostrato il valore di questa modalità di lavoro. Al tempo stesso, ha evidenziato che la distanza fisica dai colleghi e dall'organizzazione determina l'emergere di una serie di criticità che devono essere attentamente considerate dal management.

E' stato pubblicato il volume:

Cultura in transito. Ricerca e tecnologie per il patrimonio culturale

a cura di Antonio Bertini, Immacolata Caruso, Gemma Teresa Colesanti, Tiziana Vitolo

E' stato pubblicato il volume:

Campania in movimento
Rapporto 2020 sulle migrazioni interne in Italia

a cura di
Michele Colucci e Stefano Gallo

Società editrice il Mulino

ISBN 978-88-15-28720-5

E' stato pubblicato il volume:

Il Mediterraneo come risorsa
Prospettive dall'Italia

a cura di Salvatore Capasso, Gabriella Corona, Walter Palmieri

edito da il Mulino

Pubblicato un numero speciale di Opera Ipogea: Journal of speleology in artificial cavities

OPERA IPOGEA: Journal of speleology in artificial cavities. Special issue 2020"Damage assessment and conservation of underground spaces as valuable resources for human activities in Italy and Japan". Editors: R. Varriale, Chiaki T. Oguchi , M. Parise

Nello Special Issue contributi del CNR-ISMed negli articoli di Roberta Varriale, Tiziana Vitolo e Bruno Venditto.

È stato pubblicato “Covid-19 vs City-20”, Special Issue di TeMA - Journal of Land Use, Mobility and Environment.

La pubblicazione raccoglie una serie di contributi di studiosi ed esperti sugli effetti territoriali, sociali ed economici dell’epidemia.

Nel numero sono presenti due articoli di ricercatori e studiosi dell’ISMed.

Lo Smart Working ai tempi del Covid-19.

Smart Working Magazine intervista le ricercatrici ISMed Luisa Errichiello e Tommasina Pianese per fornire indicazioni utili soprattutto a quelle organizzazioni e a quelle persone che – a causa dell’emergenza Covid-19- stanno sperimentando per la prima volta lo smart working.

 

Attività

L'ISMed svolge, promuove e coordina attività di ricerca con obiettivi di eccellenza in ambito nazionale e internazionale, finalizzate all'ampliamento delle conoscenze nel settore delle scienze umane, individuati nel quadro della cooperazione ed integrazione europea e della collaborazione con le università e con altri soggetti sia pubblici sia privati. Svolge attività di comunicazione e promozione della ricerca, curando la diffusione dei relativi risultati economici e sociali all'interno del Paese. Collabora con la regione e le amministrazioni locali, al fine di promuovere attraverso iniziative di ricerca congiunte lo sviluppo delle specifiche realtà produttive del territorio.

Progetti

Progetti

In questa sezione viene evidenziato il contributo scientifico dei diversi gruppi di ricerca dell’Ente attraverso lo svolgimento di progetti e sottoprogetti, realizzati con fondi interni o finanziamenti esterni.

Convegni

Convegni

L'ISMed, al fine di favorire lo scambio di informazioni e il trasferimento dei risultati delle ricerche, organizza periodicamente convegni e giornate di studio. Un archivio con le principali relazioni in slides o video è disponibile alle pagine degli eventi.

Seminari

Seminari

L'ISMed organizza periodicamente seminari specialistici che, focalizzando l'attenzione su un singolo argomento, favoriscono l'arricchimento della professionalità dei partecipanti con il trasferimento di saperi scientifici legati alle ricerche in corso.

Pubblicazioni

Pubblicazioni

La produzione scientifica del personale d'istituto è suddivisa seguendo le tipologie stabilite nella piattaforma informatica People del CNR.

Terza missione

Terza missione

L’Istituto svolge un ruolo importante in molte attività di terza missione, quali la divulgazione dei risultati della ricerca scientifica al grande pubblico, la partecipazione in comitati e consulte, l’attività di formazione anche nei percorsi di alternanza scuola-lavoro e l’attività di supporto alle aziende.

Biblioteca

Biblioteca

Il patrimonio librario dell'Istituto di Studi sul Mediterraneo è composto da circa dodicimila volumi che compongono una raccolta specialistica a carattere socio-economico.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.