Da un Mediterraneo all’altro

Conversazioni sui Balcani:
il patrimonio culturale come risorsa per lo sviluppo e la pace

Mercoledì 8 maggio 2019, ore 10.30

CNR-ISSM
Via Cardinale Guglielmo Sanfelice 8
Sala de Rosa, 7° piano

locandina

 

Il  Mediterraneo è uno spazio che ha saputo costruire affinità, comunanze e relazioni, ma anche conflitti e contrasti tra le genti che ne abitano le sponde. Anche per questa ragione è stato spesso immaginato e rappresentato come un mare non di contatti e scambi ma di fratture e divari. Eppure, oltre alla dimensione dell'immaginario, esiste una realtà vissuta che è sempre realtà socialmente costruita. Da tale consapevolezza, è nata l'esigenza di un incontro che apra ad una lettura maggiormente articolata sul mare nostrum, focalizzata sulle particolarità presenti nel Mediterraneo e sulla loro possibilità di confrontarsi con altre specificità secondo uno spirito comune. Se i Balcani sono, infatti, da sempre, luogo di conflitti e di attraversamenti,  allo stesso tempo rappresentano lo scenario in cui sono state sperimentate esperienze politiche e culturali di grande rilevanza, in particolare nel senso dell’inclusione e dell’incontro tra i popoli e le culture.

Se ne discute con Gianmarco Pisa che, sullo sfondo della vicenda jugoslava, tratta dei patrimoni culturali, tangibili e intangibili, in termini di sedimenti di memoria e di valore culturale universale, al di là ed oltre le divisioni socio-culturali e le barriere etniche. 

Gianmarco Pisa (Napoli 1979). Operatore di pace, impegnato in iniziative e ricerca-azione per la trasformazione dei conflitti, nell’ambito di IPRI (Istituto Italiano di Ricerca per la Pace) – Rete Corpi Civili di Pace; attivo su progetti di inter-cultura e inclusione presso i centri di ricerca RESeT (Ricerca su Economia, Società e Territorio) e IRES Campania (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali). Collabora con l’agenzia di stampa internazionale  “Pressenza” e ha all’attivo azioni di pace nei Balcani e nello scenario Mediterraneo. Autore del volume Paesaggi Kosovari 1998-2018. Il patrimonio culturale come risorsa di progresso e opportunità per la pace (Multimage, Firenze, 2018): una riflessione corale con cui mettere a fuoco il tema della memoria in scenari di conflitto per superare i recinti delle appartenenze escludenti e delineare una prospettiva di convivenza, condivisione e di  costruzione di “pace con giustizia”.

 

INFO E CONTATTI:
Segreteria della Direzione

Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo (CNR-ISSM)
Antonio De Lorenzo
Tel: +39-081-6134086 (ext. 214)
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.issm.cnr.it