TOWARDS COP 21: YOUTH EVENT

Mercoledì 23 ottobre 2019, ore 9.00

Castello del Maschio Angioino – Napoli

 

 

locandina

 

 

La COP21 GIOVANI s’incontra a Napoli con rappresentanti di diversi Paesi del Mediterraneo, per prepararsi in vista del grande evento che si terrà nella città partenopea dal 2 al 5 dicembre 2019. Per la prima volta i giovani diventano protagonisti sui temi 21a Conferenza delle Parti Contraenti la Convenzione di Barcellona per la protezione dell'ambiente marino e delle regioni costiere del Mediterraneo, portando un contributo concreto in tema di cambiamenti climatici, blue economy, biodiversità, inquinamento ambientale, sicurezza alimentare, divari economici.

Ne emergeranno visioni, prospettive, analisi, proposte che saranno discusse insieme ai rapporti dei gruppi di lavoro per la elaborazione di un documento finale che sarà presentato alla COP21 di dicembre per uno sviluppo sostenibile nell’area mediterranea. 

 

PROGRAMMA

Ore 09.00

Registrazione dei partecipanti

Ore 09.30

Sergio Costa
Ministro dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare

Maria Carmela Giarratano
Direttore generale per la protezione della Natura e del Mare - Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare)

Ore 10.00 - 11.00    

Presentazione del temi:

Ilias Mavroeidis

UN Environment/Mediterranean Action Plan - UNEP/MAP

Desiree Quagliarotti

CNR/ISMed - General Rapporteur

Stefania Toraldo

SDSN Mediterranean c/o Santa Chiara Lab - University of Siena

Ore 11.00 -11.30             

Pausa Caffe

Ore 11.30 – 13.00

Discussione in plenaria, introdotta da Salvatore Giugliano, sulla prospettiva e sul ruolo dei giovani nella protezione dell’ambiente marino nella regione mediterranea e nel suo sviluppo sostenibile.

Domande guida:

  • Quali sono le principali sfide nel campo dello sviluppo sostenibile nella regione Mediterranea e quali le possibili soluzioni?
  • I cambiamenti climatici hanno gravi conseguenze sugli ecosistemi, sulla salute, sulla sicurezza alimentare, sulla povertà, etc.
  • Quali sono gli impatti più preoccupanti nella regione Mediterranea e quali azioni bisogna intraprendere con urgenza per prevenirli?
  • I leader politici, riuniti alla COP21, prenderanno alcuni impegni per proteggere il Mar Mediterraneo. La Dichiarazione politica che sottoscriveranno punterà a:
  1. Contrastare I rifiuti marini (“Marine Litter”), anche riducendo l’uso delle plastiche mono-uso;
  2. Rafforzare le Aree Protette;
  3. Far fronte ai Cambiamenti climatici; 3. Promuovere la “blue economy”. Quali sono I messaggi chiave che I giovani desiderano fare pervenire alla Cop21?

Suddivisione in Gruppi di Lavoro, coordinati da rapporteurs CNR/ISMed e SDSN Mediterranean.

Ore 13.00 - 14.30            

Light Lunch

Ore 14.30 - 16.30            

Discussione all’interno dei gruppi di lavoro

Ore 16.30 - 17.30            

Plenaria: i coordinatori/rapporteur presentano i risultati dei gruppi. Conclusioni del Rapporteur Generale CNR.  Bozza del documento finale da presentare alla COP21.

Ore 17.30                          

Conclusioni

 

General Rapporteur e referente scientifico per l'ISMed:

Desiree Quagliarotti Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.