Prosegue la nuova rubrica Lezioni di Scienza del CNR sul canale Scienza&Tecnica dell'Ansa.
Ogni settimana, ricercatori del CNR ragionano su temi di attualità in un breve talk di 15 minuti.

Paola Avallone, direttore CNR ISMed, propone una lezione dal titolo:
Perché è importante studiare anche i documenti storici di natura contabile?

 

 

 

 

 

Abstract: Spesso la documentazione storica di natura contabile non è tra quelle preferite dai ricercatori, in quanto si parte dal preconcetto che i numeri sono aridi. Invece essi ci possono raccontare tanto, soprattutto se questi sono rintracciabili tra i documenti degli antichi banchi pubblici napoletani operativi tra la fine del XVI alla fine del XVIII secolo. Le fedi di credito, i libri maggiori, i giornali copiapolizze, le pandette conservate nell’Archivio Storico del Banco di Napoli, per le loro caratteristiche, uniche nel loro genere, ci permettono di far luce su quel momento così triste per Napoli e il Mezzogiorno, la peste del 1656, in modo un po' diverso da quello al quale sono abituati gli studiosi del morbo che dimezzò in pochi mesi la popolazione della città di Napoli.

Queste istituzioni ebbero una grande importanza in quel periodo, perché, oltre a dimostrare che le attività economiche non si fermarono, erogarono migliaia di ducati per aiutare l’amministrazione cittadina ad affrontare l’emergenza. Su questi documenti si possono seguire non solo tutti i pagamenti effettuati per i bisogni cittadini, ma anche quanto costò l’epidemia al governo centrale e come furono spesi i soldi, come si andò incontro ad una popolazione allo stremo, quali furono le modalità con cui si arginò l’epidemia e la loro efficacia. E sorge spontaneo fare un parallelismo con quanto sta accadendo in questi giorni drammatici che sta vivendo tutta l’Italia.

Stare a casa nel rispetto delle direttive del Governo, oggi come allora, è un dovere verso la salute non solo di noi stessi, ma soprattutto di coloro che ci circondano. E l’uso delle digital humanities ci permette di trovare documenti anche in rete senza recarci negli archivi e nelle biblioteche, continuando così a fare ricerca in modalità di smart working. Anche se, per noi storici, l’odore della carta e soprattutto toccare quei documenti del passato resta una sensazione unica che il documento virtuale non potrà mai dare.

 

Descrizione dell'iniziativa Lezioni di Scienza del CNR

L’emergenza dell’epidemia da Coronavirus sta chiedendo a tutti di rivedere le consuetudini sociali e comunicative. Questo periodo può essere visto anche come un’opportunità per trovare nuovi modi per utilizzare al meglio gli strumenti che le Tecnologie per l’informazione e la comunicazione oggigiorno ci mettono a disposizione.

Le Lezioni della Scienza Cnr organizzate dall’Unità di Comunicazione e relazioni con il pubblico del Cnr, in collaborazione con l’Unità Biblioteca 'G. Marconi' del Cnr, e con il supporto di Scienza&Tecnica dell'Ansa, nascono con l’intento di creare un nuovo canale online di divulgazione scientifica pubblica e continuare a portare le nostre attività al di fuori delle strutture del Consiglio nazionale delle ricerche.

A partire dal 12 marzo, ricercatori del Cnr ragionano con noi su temi di attualità in un breve talk di 15 minuti. Ogni settimana verrà pubblicata una lezione sul canale Scienza&Tecnica dell'Ansa. La prima Lezione è 'La matematica che ci circonda', a cura di Roberto Natalini, direttore dell'Istituto per le applicazioni del calcolo 'Mauro Picone' del Cnr: ma chi ha detto che la matematica non serve a niente? Serve tantissimo, ora più che mai.

Per rimanere aggiornati su tutte le attività delle Lezioni della Scienza e per condividere commenti sui temi, è possibile visitare anche la nuova pagina Facebook Comunicazione.CNR: https://www.facebook.com/comunicazioneCNR-568598400253350/.

Il Comitato editoriale delle Lezioni di Scienza Cnr è composto da: Silvia Mattoni, Edward Bartolucci, Vittorio Tulli, Claudio Scarpino, Mara Di Berardo, Daniela Gaggero (grafica).

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Per informazioni:
Segreteria Unità Comunicazione e relazioni con il pubblico
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
06-49932983

Vedi anche:

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.