Organizzato dall'Istituto storico per l'età moderna e contemporanea in collaborazione con Isem e Issm  

24 febbraio 2015, ore 16  

la prossima seduta del Seminario SEES spiterà David Armando, dell'Ispf-Cnr - Napoli, con una relazione dedicata a un Ritorno sulla feudalità pontificia.

Istituto Storico Italiano per l’età Moderna e Contemporanea
Palazzo Antici Mattei di Giove
via Michelangelo Caetani 32, Roma

http://www.iststor.it/

Come letture introduttive sono segnalati due saggi:
D. Armando, Da "quasi sovrano" a "semplice privato": la  giurisdizione dei baroni romani fra Restaurazione e rinunce  (1800-1817), in  «Archivi e Cultura», XXX, 1997, pp. 169-209
D. Armando, La feudalità nello Stato pontificio alla fine del  '700, «Studi storici», XLV, 2004, 3, pp. 751-784

Chi volesse approfondire può rivolgersi anche ad altri studi:

D. Armando, I poteri giurisdizionali dei baroni romani: un  problema aperto, in «Dimensioni e problemi della ricerca storica»,  1993, 2, pp. 209-239.
B. Forclaz, Le relazioni complesse tra signore e vassalli. La famiglia Borgese e i suoi feudi nel Settecento, in M. A. Visceglia  (a cura di), La nobiltà romana in età moderna. Profili  istitutzionali e pratiche sociali, Roma, Carocci, 2001, pp. 165-201.
C. Castiglione, Adversarial Literacy: How Peasant Politics  Influenced Noble Governing of the Roman Countryside during the Early  Modern Period, in "The American Historical Review", Vol. 109, No. 3  (June 2004), pp. 783-804